Profumo di Casa

Profumo di Casa

Ora non ditemi che andando incontro alle fredde giornate invernali non avete voglia di mettervi comode, dedicarvi alla cucina, di impiastricciare con uova e farina e sfornare deliziose pietanze. Bhè…. io non sono di certo un’amante dell’inverno ma questa stagione mi permette di trasformarmi in una piccola cuoca in erba, sperimentando ricette e servendo gustosi (ma mica sempre èh!!) piatti per le persone che amo.

Nasce così questo mio ricettario, a forma di casetta perchè è proprio tra le quattro mura di casa che si cucina con il cuore. E siccome mi è piaciuto tanto realizzarlo vi lascio un piccolo fototutorial, spero vi sarà utile!

Per questo progetto utilizziamo il chipboard da 2 mm. Andiamo a tagliarne due pezzi da 30,5×15,5 cm ai quali prendiamo il centro sul lato corto superiore (7,7 cm) e su entrambi i lati lunghi andiamo a segnare 20,5 cm (partendo dal basso) creando così un triangolo. Tagliamo anche 2 chipboard da 15,5x 20,5 cm. Munendoci di cutter e riga, a tagliare i punti segnati in precedenza ricreando la parte superiore del nostro ricettario.

Continuiamo con il rivestimento del chipboard. Per farlo io ho utilizzato due fogli di fabriano (con grammatura 110, formato 33×48 cm) facendo attenzione che il punto di giuntura sia più o meno al centro del chipboard da 15,5×20,5. In questo modo otterrete un lavoro più pulito.

Per attaccare il chipboard al fabriano ho utilizzato il biadesivo rosso. Alternate un pezzo di chipboard con la punta ad uno rettangolare. Per spellicolare il biadesivo io mi aiuto con il die cleaning tool.

A questo punto fate i tagli per il rivestimento come in foto.

Una volta finito il rivestimento nel lato esterno ho deciso di rivestire completamente con 2 pezzi di fabriano anche l’interno. Questo perchè sono una schiappa e  in un punto mi è rimasto scoperto un paio di mm di chipboard (poca roba ma l’effetto non mi piaceva per niente). Per farlo dovrete procedere come già fatto per il rivestimento esterno. Questo sarà quello che otterrete.

A questo punto andiamo a costruire il nostro tetto. Ci occorrono, dunque, due altri rettangoli di chipboard da 15×17 cm. Sempre con un fabriano e del biadesivo rosso andiamo a rivestire i due pezzi, tagliando gli angoli come in foto.

A questo punto rivestiamo completamente di biadesivo una strisciolina di fabriano leggermente più piccola in altezza del chipboard. E andiamo ad applicarla al centro.

Ora ritagliamo due triangolini di chipboard con la base di 20,5 cm e i lati di 14,5 cm. E andiamo a rivestire con la carta decorata come in foto. Sui lati corti dovrà essere a misura di chipboard senza preoccuparci di rivestirli completamente perchè saranno i lati che si attaccheranno ai due rettangoli creati nel passaggio prima. Sul lato lungo, invece, dovremo coprire anche i 2 mm di spessore del chipboard perchè sarà la parte davanti del nostro tetto e quindi visibile.

A questo punto non dobbiamo far altro che incollare i triangoli ai due rettangoli precedentemente rivestiti creando così il tetto che sarà il coperchio del nostro ricettario. Per quanto riguarda l’ interno io ho semplicemente rivestito con la carta tramata bianca

Ho infine decorato il ricettario a piacere utilizzando le carte di Simple Stories Apron Strings, un paio di cartoncini tramati bianchi e quattro cartoncini celesti. Ho deciso, poi, di chiudere il ricettario con un pezzettino di filo di cotone cerato giallo girato intorno ad un brads della stessa collezione delle carte. Ho concluso poi con gli abbellimenti pretagliati. Per l’interno ho utilizzato un meccanismo a due anelli e inserito i fogli forandoli con la crop a dile. Molto più facile a farsi che a dirsi. Spero vi piaccia e che vi possa essere d’ispirazione.  Alla prossima! Elena T.

Elena Tornani

Elena Tornani

Mamma, moglie, donna e creativa. La carta è la mia seconda casa. Creo con amore e semplicità per il solo gusto di farlo

Lascia un commento