Step-slider card Heroes

Step-slider card Heroes

Salve, creative e creativi! Il mio nuovo progetto come DT del Murrillo questa volta mi vede alle prese con una delle strutture che più amo creare per realizzare card ad effetto tridimensionale ovvero la step card. Una step card arricchita dal meccanismo slider per dare movimento ai bellissimi timbri firmati Lawn Fawn del set Village Heroes.

Non appena ho separato tutte le fustelline, le ho immediatamente messe al sicuro sulla carta magnetica a sua volta incollata su cartoncino della confezione. A me piace tenerli così.

A volte un set pare dirci poco, sì è carino ma a che mi servono tutte quelle macchinine? Ebbene io ho guardato questi timbri in maniera alternativa, andando ben al di là delle proposte stimolo della casa americana stessa, ed ho pensato alle macchinine e agli edifici come a dei giocattoli, perfetti e straordinariamente adatti per card dedicate a bimbi. La mia scoperta è che nelle dimensioni e nello stile, i piccoli veicoli Lawn Fawn sono perfetti se abbinati ai bimbi di Impronte d’Autore, che si arricchiscono così di una vastissima gamma di oggetti con cui interagire nelle composizioni. Il bimbetto protagonista è quello del set in gomma non montato 1985 – Plate B Tutti i sogni di Impronte d’Autore e quindi consiglio ancora di montarlo sull’Ez-mount Static Cling Mounting Foam, un fantastico cuscinetto che, ritagliato a misura, aderisce perfettamente alla gomma e rende il timbro facilissimo da usare sia su blocco acrilico che su stamping platform. Questa volta ho utilizzato la carta Strathmore per le timbrate, comodissima perché nel formato preciso rispetto alla platform (stacchi il foglio dal blocco e lo posizioni, senza stare a tagliare a misura!) e davvero ottima sia per la timbrata con il Memento che per la colorazione con gli Spectrum Noir e Illustrator.

Per realizzare la mia step card io ho utilizzato la fustella della Sizzix che credo sia ormai fuori produzione, però vi fornisco le misure per realizzarla tranquillamente a mano. Io per la base ho scelto un cartoncino rosso, tagliato nelle seguenti dimensioni: 21,6 cm X 14 cm.

A questo punto per prima cosa ho segnato la metà della base del rettangolo ovvero 7 cm: da qui ho segnato un punto a matita a 4,2 cm e inciso con un cutter di precisione per 14,5 cm. A questo punto abbiamo il cartoncino tagliato nel centro: a sinistra cordoniamo a 10,8 cm partendo dall’alto, a destra cordoniamo a 4,2 cm, 8,5 cm 12,2 cm, 16 cm e 18,8 cm. Dalla base del rettangolo al punto di taglio centrale ci devono essere 2,8 cm equivalenti al primo step della card. E poi piegare il tutto come nelle foto esplicative (realizzate su cartoncino arancio per permettervi di leggere i miei appunti segnati direttamente sul propotipo).

Una volta creata la base della step card, ho creato il meccanismo slider: ho tagliato una striscia di cartoncino bianco liscio di 14 cm X 2 cm e l’ho distressata con l’Oxide Vintage Photo e la comodissima spugnetta da dito del set “Sponge daubers”, poi con un con un colore a matita marrone ho tracciato delle linee a simulare i mattoni a listarelle di un pavimento ed ho fustellato la parte utile al movimento slider scegliendo una delle fustelle adatte allo scopo dal set “Slide on over” della Lawn Fawn. Il muro della stanzetta l’ho realizzato con del semplice cartoncino bianco ed il favoloso embossing 3D Brickwork di Tim Holtz che ha una resa davvero spettacolare ed iper realistica.

Prima di incollare il tutto, ho poggiato il mio pavimento sulla base della card per segnare con la matita gli estremi dello slider, così da incollare la strisciolina ondulata del pavimento in modo perfetto e garantire così la continuità delle linee tracciate a matita una volta che il meccanismo è montato in modo definitivo. Ho spessorato il pavimento e (in mancanza degli accessori adatti della My favorite thing Sliders elements che continuano a sparirmi sempre dal carrello!) ho usato un bottoncino dismesso come supporto al movimento del camioncino dei pompieri. Tra il camioncino e il bottoncino ho messo un cerchietto spessorato del set 3D Foam.

Una volta montato il pavimento ed aver constatato il corretto funzionamento del movimento slider, non mi è restato che giocare con timbrate, colorazione con gli Spectrum e decorazione della card in tutti i suoi step, facendo attenzione alla prospettiva affinché i giochini e gli elementi non si coprissero l’un l’altro una volta incollati.

Piccolo trucchetto: al bimbetto gioioso ho fatto un piccolo taglio all’altezza del pollice così da rendere più realistica la presa del gioco in mano e poi ovviamente ho stabilizzato la macchinina incollandola sia sulla mano che un po’ sulla testa. L’effetto ondulato del maglioncino di cotone è garantito dalla punta sottile e decisamente più professionale degli Spectrum Illustrator (per intenderci quella che si trova al posto della punta a scalpello). Solo una punta migliore, senza cambiare colore. Incredibile eh? Infine ho utilizzato il set di banner “Fancy Wavy Banners” così come la foto mostra, per creare un effetto banner su banner, timbrando il sentiment sul pezzettino bianco un po’ distressato con il Memento Summer Sky. Ho poi aggiunto del Glossy Accents su tutte le finestrelle degli edifici, sui cerchietti del semaforo e sui vetri delle macchinine. I particolari curati sono garanzia di una card di qualità e di livello.

Ed ecco qua terminata la simpaticissima step slider card: pronta a deliziare qualche bimbo… ooops! Neanche il tempo di fotografarla, che è già stata sequestrata da Alfredo! Eheheh! A garanzia che una card siffatta è adorata dai bimbi vi ho riportato fresca fresca la reazione del mio.

Spero d’esser stata una fonte di ispirazione chiara ed esaustiva anche questa volta.

Buona creatività a tutti! Patrizia

Patrizia Mongelli

Patrizia Mongelli

Non importa quanti timbri e fustelle hai... ti verrà chiesto sempre ciò che ti manca. Il mio vantaggio è saper disegnare!

Lascia un commento